Camera di Commercio di Catania

Il sito Ufficiale della Camera di Commercio di Catania: iniziative, novità e tutto quanto di interesse per le imprese e le aziende

Google-Plus

Menu

Agevolazioni per le imprese innovative (Start Up e Incubatori certificati)

Attenzione: apre in una nuova finestra. | Stampa |

Registro delle Imprese

start_up

Sono Start Up le società di capitali costituite anche in forma di cooperativa, di diritto italiano oppure Societas Europaea che hanno quale oggetto sociale esclusivo o prevalente, lo sviluppo, la produzione e la commercializzazione di prodotti o servizi innovativi ad alto valore tecnologico.
Sono Incubatori certificati le società, con medesima forma giuridica, che offrono servizi per sostenere la nascita e lo sviluppo di start-up innovative.
Se in possesso dei requisiti richiesti, Start Up Innovative e Incubatori certificati sono esonerati dal pagamento dell'imposta di bollo e dei diritti di segreteria dovuti per gli adempimenti relativi alle iscrizioni nel registro delle imprese, nonché dal pagamento del diritto annuale.

Il Decreto Legge 18 ottobre 2012 n. 279, convertito in Legge il 17 dicembre 2012 n. 221, introduce nell'ordinamento italiano le nuove imprese innovative “start-up”.
L'art. 25 del suddetto decreto definisce la “start-up” una società di capitali costituita anche in forma di cooperativa, di diritto italiano oppure Societas Europaea le cui azioni o quote non sono quotate su un mercato o su un sistema multilaterale di negoziazione. Pertanto la start-up innovativa deve avere obbligatoriamente la forma giuridica di: Società per Azioni, in Accomandita per Azioni, a Responsabilità Limitata, Cooperativa oppure di Societas Europaea di cui al Regolamento (CE) n. 2157/2001.
Le società già costituite per essere considerate start-up devono effettuare richiesta d'iscrizione entro 60 gg. dalla data di conversione in Legge (entro il 17 febbraio 2013), in un'apposita Sezione Speciale del Registro delle Imprese tramite autocertificazione del legale rappresentante attestante il possesso dei requisiti di legge.
Il Ministero dello Sviluppo Economico con nota prot. n. 2660 dell'11.02.2013 ha previsto, per le Società già costituite alla data del 19.12.2012, la possibilità di iscriversi nella Sezione Speciale del Registro delle Imprese anche dopo il 17 febbraio 2013.

Scarica la pdf guida veloce di Infocamere per le Start-Up

La società per essere definita start-up deve possedere i seguenti requisiti:
la maggioranza del capitale sociale e dei diritti di voto nell’assemblea ordinaria deve essere detenuto da persone fisiche al momento della costituzione e per i successivi 24 mesi;

  • deve essere costituita e operare da non più di 48 mesi;
  • deve avere la sede principale dei propri affari e interessi in Italia;
  • il totale del valore della produzione annua, a partire dal secondo anno di attività, non deve superare i 5 milioni di euro;
  • non deve distribuire o aver distribuito utili;
  • deve avere quale oggetto sociale esclusivo o prevalente, lo sviluppo, la produzione e la commercializzazione di prodotti o servizi innovativi ad alto valore tecnologico;
  • non deve essere stata costituita per effetto di una fusione, scissione societaria o a seguito di cessione di azienda o di ramo di azienda.


E' richiesto inoltre il possesso di almeno uno dei seguenti requisiti:

  • sostenere spese in ricerca e sviluppo in misura pari o superiore al 20 per cento del maggiore importo tra il costo e il valore della produzione;
  • impiegare personale altamente qualificato per almeno un terzo della propria forza lavoro;
  • essere titolare o depositaria o licenziataria di almeno una privativa industriale relativa ad una invenzione industriale, biotecnologica, a una topografica di prodotto a semiconduttori o a una varietà vegetale direttamente afferenti all'oggetto sociale e all'attività di impresa.

In prima applicazione, ed in attesa dell'adeguamento da parte del Ministero dello Sviluppo Economico delle specifiche tecniche per la predisposizione della domanda in formato elettronico, la richiesta di iscrizione nella Sezione Speciale deve essere presentata utilizzando il mod. S5 indicando le informazioni richieste per la start-up nel riquadro dell'attività prevalente dell'impresa.
Lo stesso art. 25 del  Decreto Legge 18 ottobre 2012 n. 279, prevede “l'incubatore certificato” che è una Società di Capitali costituita anche in forma Cooperativa ovvero una Societas Europaea residente in Italia, che offre servizi per sostenere la nascita e lo sviluppo di start-up innovative ed è in possesso dei seguenti requisiti:

  • dispone di strutture, anche immobiliari, adeguate ad accogliere start-up innovative, quali spazi riservati per poter installare attrezzature di prova, test, verifica o ricerca;
  • dispone di attrezzature adeguate all'attività delle start-up innovative, quali sistemi di accesso in banda ultra larga alla rete internet, sale riunioni, macchinari per test, prove o prototipi;
  • è amministrato o diretto da persone di riconosciuta competenza in materia di impresa e innovazione e ha a disposizione una struttura tecnica e di consulenza manageriale permanente;
  • ha regolari rapporti di collaborazione con università, centri di ricerca, istituzioni pubbliche e partner finanziari che svolgono attività e progetti collegati a start-up innovative;
  • ha adeguata e comprovata esperienza nell'attività di sostegno a start-up innovative.

Il possesso dei suddetti requisiti è autocertificato dal legale rappresentante dell'incubatore al momento della domanda di iscrizione alla sezione speciale sulla base di indicatori e valori minimi che saranno stabiliti con un decreto del Ministero dello Sviluppo economico da adottarsi entro 60 giorni dalla conversione in legge del decreto. Fino all'emanazione di tale decreto non potranno, pertanto, essere accettate domande di iscrizione alla sezione speciale da parte degli incubatori di start-up innovative.
La “start-up innovativa” e “l'incubatore certificato” dal momento della loro iscrizione nella Sezione Speciale del Registro delle Imprese, sono esonerati dal pagamento dell'imposta di bollo e dei diritti di segreteria dovuti per gli adempimenti relativi alle iscrizioni nel registro delle imprese, nonché dal pagamento del diritto annuale. L'esenzione è dipendente dal mantenimento dei requisiti previsti dalla legge per l'acquisizione della qualifica di “start-up innovativa” e di “incubatore certificato” e dura comunque non oltre il quarto anno di iscrizione.


Aggiornamento e mantenimento dei requisiti (art. 25 comma 14)
Le informazioni relative alla start-up innovativa (art. 25 comma 12) già iscritte nella Sezione Speciale del Registro delle Imprese, devono essere aggiornate con cadenza non superiore a sei mesi e sono soggette allo stesso regime di pubblicità legale previsto per la prima iscrizione delle stesse informazioni. Entro 30 giorni dall'approvazione del bilancio, e comunque entro sei mesi dalla chiusura di ciascun esercizio, il rappresentante legale della start-up innovativa deve attestare il mantenimento del possesso dei requisiti prescritti dalla legge con un'apposita dichiarazione da depositare presso il Registro delle Imprese.


La perdita dei requisiti o la mancanza della dichiarazione di cui al comma 15 comporta la cancellazione dalla Sezione Speciale della start-up da effettuarsi d'ufficio entro 60 giorni ai sensi dell'art. 3 del D.P.R. 23 luglio 2004, n. 247.
Ai sensi del comma 10 del citato art. 25 la Sezione Speciale del Registro delle Imprese consente la condivisione per la start-up innovativa, nel rispetto della normativa sulla tutela dei dati personali, delle informazioni relative all'anagrafica, all'attività svolta, ai soci fondatori e agli altri collaboratori, al bilancio, ai rapporti con gli altri attori della filiera quali incubatori o investitori.
Per ulteriori informazioni visitare il sito “www.startup.registroimprese.it”.

Usiamo solo cookies tecnici per migliorare la navigazione e statistici anonimi. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information