Camera di Commercio di Catania

Il sito Ufficiale della Camera di Commercio di Catania: iniziative, novità e tutto quanto di interesse per le imprese e le aziende

Google-Plus

Menu

Campagna bilanci 2012

Attention: open in a new window. | Print |

Registro delle Imprese

Il dpcm 10/12/2008 art. 3 comma 3 ha imposto l’obbligo del deposito del bilancio di esercizio in formato elettronico elaborabile xbrl per le società di capitale, consortili a.r.l., società cooperative, (per queste, vedi le note importanti relative al mod. C/17) consorzi con attività esterna, che chiudono l’esercizio sociale successivamente alla data del 16/02/2009, escludendo da tale obbligo:

• solo le società quotate in mercati regolamentati;

• le società che redigono il bilancio in conformità ai principi contabili internazionali;

• le società che esercitano l’attività di assicurazione, riassicurazione di cui allart. 1 del d.lgs. 209/2005;

• nonchè per quelle che sono tenute a redigerlo secondo il d. Lgs. 87/1992 e più precisamente le banche, altri enti intermediari finanziari vigilati dalla banca d’Italia o che lo redigono su schemi di indirizzo contabile dettati dalla stessa banca d’Italia.

Il 4 febbraio 2011 è stata pubblicata sul sito DigitPA  la nuova versione della tassonomia, la “2011-04-01” disponibile al pubblico sul sito XBRL Italia e su zip questo stesso sito che consente di eliminare alcune difformità tra la tassonomia e le informazioni del prospetto presentato all'assemblea.

Gli strumenti di compilazione presenti alla pagina http://www.ct.camcom.gov.it/xbrl-strumenti.html sono aggiornati.

La nuova versione di tassonomia consente infatti di applicare il dettaglio delle riserve della voce A.VII del patrimonio netto, nella medesima modalità prevista nella tassonomia XBRL per i bilanci redatti in forma ordinaria. Inoltre le riserve non presenti nella tassonomia e raggruppate nella voce “altre riserve” o “altri conti d’ordine” sono ora dettagliabili nell’istanza XBRL attraverso una nota testuale a piè di pagina.

La tecnica della nota a piè di pagina, soluzione prevista dallo standard XBRL, dovrebbe ridurre drasticamente i fenomeni di doppia presentazione (prospetto XBRL e prospetto in formato PDF/A) offrendo l’opportunità agli operatori di poter mantenere le medesime descrizioni e valori, per le riserve e i conti d’ordini esposti nei bilanci redatti sia in forma ordinaria che abbreviata, producendo il prospetto XBRL con il necessario livello di dettaglio.

Inoltre la nuova tassonomia, recependo le norme sulla comunicazione delle imprese al registro (articolo 42 della Legge 7 luglio 2009 n. 88 (Legge Comunitaria 2008), ha posto rimedio all’assenza di alcune informazioni anagrafiche richieste dall’art. 2250 C.C

Secondo quanto previsto dal DPCM 10/12/2008 art 5,4 la tassonomia da utilizzare per la campagna bilanci 2012 é:

Versione 2011-04-01 pubblicata sul sito ministeriale DigitPA

Per l’imminente campagna bilanci 2012, la versione di tassonomia attualmente disponibile per i bilanci civilistici, non è ancora in grado di codificare l’intero bilancio (in particolare la nota integrativa), pertanto è necessario il ricorso alla modalità di presentazione già in vigore durante la scorsa campagna bilanci 2011.

Ritenendo opportuno supportare l’utente che invia il bilancio di esercizio per il deposito e alla luce delle novità introdotte dalla versione 6.5 di Fedra, di seguito si forniscono alcuni suggerimenti:

Il modulo che deve essere utilizzato è il tradizionale Modulo B per la compilazione del quale si rimanda alla pdf circolare del 18 gennaio 2012 n. 3649/C con la quale il Ministero ha indicato, fra l'altro, i soggetti che sono tenuti ad utilizzarlo, quali sono gli atti ed i documenti che devono accompagnare la domanda e l'ufficio del registro delle imprese competente.

In particolare la presentazione in formato XBRL è prevista per le istanze di deposito dei bilanci individuati dall’elenco seguente:

- Bilanci ordinari (codice atto – 711)

- Bilanci abbreviati (codice atto – 712)

- Bilanci consolidati d'esercizio (codice atto - 713)

- Situazioni patrimoniali di consorzi (codice atto - 720)

Inoltre è consentito il deposito :

-con il codice atto 715 il bilancio di società estera avente sede secondaria in Italia (le società estere che hanno aperto in Italia un semplice ufficio di rappresentanza, non devono presentare alcun bilancio);

-con il codice atto 717 la situazione patrimoniale delle imprese sociali;

-con il codice atto 721 il bilancio consolidato di società di persone;

In tutti gli altri casi di deposito di bilancio (es. bilancio finale di liquidazione, i rendiconti ai sensi dell’art. 2487 c.c. nonché le situazioni economico-patrimoniali allegate ai progetti di fusione e scissione) non è richiesta la presentazione in formato XBRL.

Si sottolinea che il bilancio finale di liquidazione non va' presentato in formato XBRL,bensì in formato PDF/A - allegato al modello S3.

Il deposito del bilancio non approvato va effettuato con il modello S2 - codice atto A99 - con l'indicazione, nel modulo XX-Note, che trattasi di deposito di bilancio non approvato.

Il deposito di un bilancio a rettifica implica che venga presentato nuovamente il bilancio completo di tutta la documentazione presentata precedentemente, con l'indicazione nel modulo XX-Note che trattasi di deposito a rettifica, nonché del numero di protocollo assegnato al primo deposito.

La dichiarazione di conformità del prospetto contabile in formato XBRL al documento conservato dalla società, può essere resa dal professionista incaricato, ovvero dal soggetto cui è conferito la rappresentanza ai fini della presentazione dell’stanza di deposito ex, art. 38, comma 3-bis DPR 445/2000.

in calce alla nota integrativa in formato PDF/A, la seguente dicitura:

il sottoscritto dott./rag iscritto al n. dell’Albo dei Dottori Commercialisti e degli esperti contabili, quale incaricato della società, ai sensi dell’art. 31, comma 2-quater della L. 340/2000, dichiara che il documento informatico in formato XBRL contenente lo stato patrimoniale e il conto economico, e la presente nota integrativa in formato PDF/A, composta di n. pagine numerate da 1 a “n” sono conformi ai corrispondenti documenti originali depositati presso la società. Luogo e data

Ove la società conferisca delega alla rappresentanza per la formazione e la presentazione dell’istanza di deposito, ai sensi dell’art. 38, comma 3-bis DPR 445/2000 ad un soggetto munito di firma digitale, costui potrà rendere la dichiarazione di conformità dei documenti (prospetto XBRL e nota integrativa) ai sensi dell’art. 22, comma 3 del D. Lgs. n. 82/2005, riproducendo in calce alla nota integrativa la seguente dichiarazione:

il sottoscritto ….. delegato alla presentazione dell’istanza di deposito del bilancio d’esercizio, ai sensi degli articoli, 38, comma 3-bis DPR 445/2000 e 22, comma 3 del D.Lgs. n. 82/2005 dichiara che il documento informatico in formato XBRL contenente lo stato patrimoniale e il conto economico, e la presente nota integrativa in formato PDF/A, composta di n. pagine numerate da 1 a “n” sono conformi ai corrispondenti documenti originali da cui sono tratti. Luogo e data”.

Qualora il file informatico XBRL differisca dal documento cartaceo approvato dall’assemblea, colui che provvede al deposito del bilancio di esercizio al registro delle imprese inserisce, in calce alla nota integrativa in formato PDF/A, la seguente dicitura:
lo stato patrimoniale ed il conto economico sono redatti in modalità non conforme alla tassonomia italiana XBRL, in quanto la stessa non è sufficiente a rappresentare la particolare situazione aziendale nel rispetto dei principi di chiarezza, correttezza e veridicità richiesti dall’art. 2423 C.C.

Nel caso in cui il prospetto contabile in formato XBRL firmato digitalmente dall’amministratore, rappresenti il file informatico originale conservato dalla società, non sarà necessaria una dichiarazione di conformità. In tal caso il documento sarà sottoscritto digitalmente dal legale rappresentante della società.

In calce alla Nota integrativa dovrà inoltre essere riportata la dichiarazione di veridicità del Bilancio e la sua rispondenza alle risultanze delle scritture contabili.

La dichiarazione di conformità agli originali depositati presso la società degli altri documenti soggetti al deposito, ove necessaria, va riportata in calce ai singoli documenti in formato PDF/A.

ELENCO SOCI

A seguito dell'entrata in vigore della legge 28 gennaio 2009 n.2 - come è già avvenuto l’anno passato - occorre distinguere tra le società a responsabilità limitata e gli altri tipi di società di capitali.

- SOCIETÀ PER AZIONI, SOCIETÀ IN ACCOMANDITA PER AZIONI E SOCIETÀ CONSORTILI PER AZIONI

E’ soggetto all’obbligo di trasmissione telematica mediante utilizzo della firma digitale anche il deposito per l’iscrizione dell’elenco soci di cui al comma 2 dell’articolo 2435 C.C.

Come norma generale, in concomitanza con il deposito del bilancio d’esercizio, le società per azioni, in accomandita per azioni e le società consortili per azioni, sono tenute al deposito dell’elenco dei soci riferito al periodo che intercorre tra la data di approvazione dell’ultimo bilancio e la data di approvazione del bilancio attuale.

La comunicazione dell’elenco soci va fatta esclusivamente con il modello S, allegato al Modello B, compilato con il programma Fedra o equivalenti.

- SOCIETÀ A RESPONSABILITÀ LIMITATA E CONSORTILI A RESPONSABILITÀ LIMITATA

Ai sensi dell’art. 16, comma 12-octies, del D.L. 29.11.2008 n. 185, come modificato dalla legge di conversione 28 gennaio 2009, n. 2, che ha modificato l’articolo 2478bis c.c., a far data dal 30 marzo 2009 è stato abolito l’obbligo di deposito dell’elenco soci sino a tale data previsto per le società a responsabilità limitata con riferimento alla situazione degli assetti proprietari alla data di approvazione del bilancio di esercizio.

Pertanto, a partire da tale data le società a responsabilità limitata e le società consortili a responsabilità limitata non devono più depositare l'elenco soci.

NOTA BENE

Relativamente alle societa' cooperative è obbligatoria la compilazione del modello C/17 nella nuova versione 3.05 da allegare al bilancio d'esercizio. LE PRECEDENTI VERSIONI SARANNO RESPINTE. Il modulo C/17 può essere generato con gli strumenti disponibili alla pagina http://webtelemaco.infocamere.it/newt/rootdata/swfedra/coop/download.htm

IMPORTANTE
Il modello, così come generato, contiene un apposito tasto per il salvataggio e deve essere firmato digitalmente senza essere ulteriormente trattato, pena la non trasmissibilità del contenuto all'Albo Cooperative, in particolare non deve essere:

  • stampato ed acquisito mediante scanner
  • salvato con modalità diverse da quelle previste dal pacchetto software, in particolare utilizzando le stampanti virtuali presenti nelle funzioni di stampa
  • manipolato con strumenti come adobe professional: se è necessario modificare il contenuto va utilizzata esclusivamente l'applicazione "Modulistica Albo Cooperative" e rigenerato il file PDF
  • convertito in formato PDF/A

Usiamo solo cookies tecnici per migliorare la navigazione e statistici anonimi. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information