Camera di Commercio di Catania

Il sito Ufficiale della Camera di Commercio di Catania: iniziative, novità e tutto quanto di interesse per le imprese e le aziende

Google-Plus

Menu

Orari al Pubblico
ORARI AL PUBBLICO:
dal lunedi al venerdi
08:30 - 12.00
il martedi anche
15:45 - 17:45
Indirizzi e PEC
Camera di Commercio
Via Cappuccini, 2
95124 - CATANIA
Telefono giallo
(+39)0957361111
fax
(+39)0957361301

PEC:
cciaa.catania@ct.legalmail.camcom.it

Altri contatti e mappa
Area riservata

Campagna Bilanci 2014

Attention: open in a new window. | Print |

Istruzioni per la compilazione della modulistica relativa al deposito dei bilanci


Si invita a prendere visione della Circolare del Ministero dello Sviluppo Economico del 27/02/2014 n. 3668/C, (http://www.mise.gov.it) riguardante le novita' introdotte dalla stessa  e del  manuale operativo Unioncamere deposito bilanci 2014 (http://www.unioncamere.gov.it) guida operativa al deposito dei bilanci

Si riportano, di seguito, alcune delle piu' significative:

 

Bilancio consolidato e bilancio sociale

La novità più rilevante riguarda il deposito di bilanci  ulteriori rispetto a quelli  di esercizio che si considerano “collegati” al  deposito “primario” e  si configurano come  un  unico adempimento (anche al fine dell’addebito dell’imposta di bollo e dei diritti di segreteria) , anche se  da effettuarsi ( per mere  esigenze informatiche) con distinti depositi .

 

Deposito del bilancio di esercizio e del bilancio  consolidato

L’art. 42 del D. lgs. 127/1991  prevede che “ una copia del bilancio consolidato ....deve essere depositata, a cura degli amministratori, presso l'ufficio del registro delle imprese, con il bilancio d'esercizio”-
Per evidenziare il collegamento tra i due depositi (  anche al fine di procedere ad un unico addebito del diritto di segreteria e dell’imposta di bollo) nel quadro xx note del deposito relativo al bilancio consolidato devono essere riportati   gli estremi di deposito del bilancio di esercizio.

 

Deposito  del bilancio sociale

Ai sensi della disciplina di settore (art. 5, c. 2, del DLGS 155/2006) le imprese sociali ottengono l’iscrizione nella apposita sezione del registro delle imprese . Per quanto riguarda il deposito del   il D.M. del 24/01/2008 , attuativo  dell’art. 5, comma 5 del D.lgs. 155/2006, ha previsto che tra i documenti che l’ente impresa sociale deve depositare presso il registro delle imprese vi siano:

  1. un documento che rappresenti adeguatamente la situazione patrimoniale ed economica dell’impresa;
  2. il bilancio sociale, di cui all’articolo 10, comma 2, del citato decreto legislativo n. 155 del 2006,  redatto secondo le linee guida emanate con il suindicato  decreto del Ministro della solidarietà sociale, sentita l’Agenzia per le organizzazioni non lucrative di utilità sociale;
  3. per i gruppi di imprese sociali, i documenti in forma consolidata, di cui alle lettere a) e b), oltre  all'accordo di partecipazione e ogni sua modificazione.


Per evidenziare il collegamento tra i diversi depositi previsti dalla norma (anche al fine di procedere ad un unico addebito del diritto di segreteria e dell’imposta di bollo) nel quadro xx note dei deposito del bilancio ulteriori rispetto a quello di esercizio  devono essere riportati gli estremi di deposito del bilancio di esercizio


Le Start-up e gli incubatori certificati non hanno più la facoltà di allegare l’attestazione del mantenimento dei requisiti,  previsti rispettivamente  dal  comma  2  e  dal  comma  5  del DL 179/2012 convertito nella legge 221/2012, che dovranno  essere pertanto  oggetto di separato deposito  -  da effettuarsi unicamente con il modello S2 secondo le modalità previste nell'apposita "Guida per le Start up Innovative" .


Albo Cooperative 


Nel modello B è previsto un nuovo quadro  relativo ai dati da trasmettere  all'Albo Cooperative congiuntamente  al bilancio  e che sostituisce il modello C17.

Vanno effettuate alcune dichiarazioni tramite la spunta delle informazioni riportate.

Va sempre effettuata la dichiarazione di permanenza o meno delle condizioni di mutualità prevalente.

In caso di dichiarazione di permanenza della mutualità prevalente, questa va documentata riportando ulteriori informazioni, non altrimenti desumibili.

Va sempre aggiornato il numero dei soci ed indicata l’eventuale adesione ad associazioni di rappresentanza.

 

Elenchi soci

Per le persone fisiche , anche non residenti, che a qualsiasi titolo vanno iscritte nel R.I. o nel REA, è sempre obbligatoriamente richiesto il C.F. italiano (es. nuovi soci da inserire nei modelli S)

Usiamo solo cookies tecnici per migliorare la navigazione e statistici anonimi. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information