Camera di Commercio di Catania

Il sito Ufficiale della Camera di Commercio di Catania: iniziative, novità e tutto quanto di interesse per le imprese e le aziende

Google-Plus

Menu

Distretto turistico dell'Etna

Attention: open in a new window. | Print |

Progetti e iniziative

sicilia_satellite.jpgIl Distretto Turistico dell'Etna: La Camera di Commercio di Catania si è fatta promotrice di un momento di riflessione sul tema “Forum: Distretto Turistico Jonico-Etneo. Ipotesi realizzabile?” con l’ampia partecipazione e presenza di istituzioni, rappresentanti di categoria e operatori del settore.
Il Forum si è tenuto nel Salone del Consiglio camerale lunedì 12 novembre ed ha avuto come moderatore il Giornalista RAI Pietro Maenza.
Il Presidente della Camera di Commercio Agen ha dato avvio ai lavori sottolineando l’opportuna valutazione della fattibilità di un distretto che coordini le iniziative turistiche di un territorio eterogeneo e ricco di attrattive culturali, storiche e naturalistiche tra la costa ed il vulcano e che metta in rete mondo produttivo e soggetti pubblici, con lo scopo di valorizzare risorse endogene e promozione turistica.
L’On.le Raffaele Lombardo, Presidente della Provincia, è intervenuto condividendo l’iniziativa dell’Ente camerale e ponendo la necessità che qualunque azione di valorizzazione del territorio a fini turistici e di promozione delle eccellenze produttive, debba passare da un coordinamento delle azioni di parte pubblica e degli operatori privati; in tal senso il legislatore regionale sta indirizzando il suo intervento nel settore turistico con un d.d.l., fortemente voluto dalle Associazioni di Categoria del comparto, che prevede la costituzione delle Aziende di Promozione del Turismo che si occuperanno specificamente della promozione del territorio e della vigilanza sul sistema ricettivo e, parallelamente, la nascita dei Sistemi Turistici Locali –STL- a prevalente partecipazione privata con il compito direttamente operativo di gestione dell’accoglienza del turista ed il coinvolgimento di tutte le risorse produttive che caratterizzano e tipicizzano l’economia locale.
Momento centrale del Forum è rappresentato dalle relazioni dei docenti universitari della Facoltà di Economia.
Il Prof. Faraci ha parlato di competitività del territorio nel suo rapporto con la competitività delle imprese; il distretto costituisce una espressione forte dell’identità e delle caratteristiche del territorio, nonché luogo privilegiato della conoscenza locale, individuabile tramite alcuni precisi indicatori quali-quantitativi; la dimensione ideale coincide con quella della provincia ma in ogni caso sono rilevanti sia le scelte della politica che il coordinamento, assicurato da cabine di regia importanti come le Camere di Commercio.
Il Prof. Puglisi si è, invece, soffermato sul modello dei Sistemi Turistici Locali –STL- come strumento di marketing territoriale; peraltro, dopo oltre due anni dal recepimento da parte della Regione Siciliana della legge quadro nazionale, non si è ancora data attuazione agli S.T.L. allargando di fatto il ritardo dell’Isola nei confronti del Bacino del Mediterraneo. Il docente ha illustrato una metodologia progettuale, mutuandola dall’analisi di modelli di successo a livello internazionale, per addivenire alla costituzione di Sistemi Turistici Locali STL che non si limitino alla semplice stipula di protocolli d’intesa senza un preciso indirizzo programmatico. Occorre, infine, avviare una strategia di valorizzazione del territorio mediante aggregazione naturale su diversi livelli. Privato, pubblico e territoriale. Ad esempio i centri Turistici Commerciali Naturali come network di attività terziarie che collaborino con la Pubblica Amministrazione.
L’Assessore On.le Leanza ha dato un pregevole contributo al Forum sottolineando la necessità di rendere fruibili i siti di interesse turistico e su questa linea si è posta l’azione dell’Assessorato Regionale Beni Culturali in accordo con le autonomie locali; a Catania, ad esempio, è stata acquisita la ex Manifattura Tabacchi su cui si andrà ad inaugurare un’area museale.
Tra gli interventi programmati, il Presidente di Confturismo – Confcommercio Dr. Nico Torrisi ha richiamato l’attenzione delle rappresentanze istituzionali sulla proposta che si sta concretizzando nell’approvazione all’ARS del D.D.L. sui Sistemi Turistici Locali che scaturisce da una precisa proposta ed esigenza delle Associazioni di Categoria; si accoglie con favore l’iniziativa della Camera di Commercio che spinge per la concretizzazione di quello che, comunque lo si voglia chiamare “Distretto” o “Sistema Turistico Locali”, rappresenta una azione di intervento per la promozione del territorio. Il Presidente di Federturismo – Confindustria Dr. Enrico Palmeri ha ribadito la posizione espressa da Nico Torrisi esprimendo la volontà di dare concretezza ad un Distretto del territorio Jonico Etneo. Il Presidente di Asshotel Confesercenti Pietro Foti si è intrattenuto sui Sistemi Turistici Locali che scaturiranno dall’approvazione del d.d.l. in discussione alla Regione. L’intervento del Commissario straordinario dell’A.P.T. Antonio Belcuore ha concluso la parte degli interventi programmati ed ha espresso la volontà di continuare l’azione di promozione del territorio al di là della vicenda della liquidazione delle APT e l’eventuale nascita di altri soggetti istituzionali; auspica che rimanga di parte pubblica la vigilanza e la promozione del territorio e che i nuovi soggetti privati, che saranno gli STL – Sistemi Turistici Locali -, si occupino del marketing e degli aspetti più propriamente commerciali
E’ seguito un vivace dibattito cui hanno partecipato (in ordine di intervento):

Ugo Rendo - Vice-Presidente Regionale Federturismo Sicilia
Massimo Cartalemi - Direttore Generale dell'Agenzia di Sviluppo "Simeto-Etna"
Egidio Pagano - Docente Istituto Commerciale di Acireale
Giuseppe Scacco - Presidente del Consorzio Turistico e Attività Produttive "Ducezio"
Mario Bevacqua - Vice-Presidente dell'Organizzazione Mondiale del Turismo
Fabio Fatuzzo - Assessore al Turismo del Comune di Catania
Nino Borzì - Sindaco di Nicolosi
Giusi Belfiore - Presidente Associazione Guide Turistiche di Catania
Salvatore Scalisi - Direttore EBRTS

Tra gli altri, la giovane e combattiva Presidente dell’Associazione Guide Turistiche Catania Giusy Belfiore il cui intervento ha posto una problematica molto concreta ed attuale e che ben possono riscontrare coloro che operano direttamente sul territorio: troppe volte le Guide Turistiche, che si trovano ad accompagnare i gruppi di stranieri nella visita alla città, si sono imbattute nella imbarazzante realtà di trovare i siti archeologici, o i musei cittadini chiusi alle visite nei giorni festivi o in determinate fasce orarie: non è possibile, ha ribadito la Belfiore, perdere l’occasione di fare conoscere il nostro territorio agli stranieri e trovare l’inaccessibilità dei nostri più interessanti siti per motivi burocratici e di indisponibilità di personale.
Il Presidente Agen ha immediatamente voluto rispondere allo stimolante intervento della Belfiore, affermando che di recente la Camera di Commercio ha lanciato una proposta rivolta ai soggetti istituzionali competenti, secondo la quale la Camera di Commercio in prima istanza si vuole far carico della apertura e gestione, a proprie spese,di 5 o 6 siti di interesse turistico; ebbene, a tuttoggi, la Camera di Commercio non ha ancora ottenuto alcuna risposta nel merito.

Download:

 

Prof. Rosario Faraci: pdf la relazione pdf la sintesi dell'intervento

 

Prof. Benedetto Puglisi: pdf la relazione pdf la sintesi dell'intervento

Usiamo solo cookies tecnici per migliorare la navigazione e statistici anonimi. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information