Camera di Commercio di Catania

Il sito Ufficiale della Camera di Commercio di Catania: iniziative, novità e tutto quanto di interesse per le imprese e le aziende

logo Etna Quality
Google-Plus

Menu



IGT Sicilia ‘A Nutturna - Al-Cantàra
Visualizza Ingrandimento


IGT Sicilia ‘A Nutturna - Al-Cantàra

( Informazioni Produttore Al-Cantàra )



alcantara_0005_img2Il nostro vino bianco è il frutto di un uvaggio. I vitigni interessati sono il grecanico, vitigno tradizionale della nostra terra e di tutto il Sud Italia ed il Gewrüz Traminer, vitigno aromatico originario della zona teutonica, ma che ben si adatta ai terreni vulcanici ed al clima unico dell’Etna e altre piccole percentuali di vitigni a bacca bianca .Infatti, le nostre uve sono prodotte da vitigni coltivati alle pendici dell’Etna ad una quota di circa 1000 Metri slm.
Lo scenario è da favola.
Il vulcano, con le sue bocche effusive relativamente vicine, fa sentire di giorno la sua voce, mentre di notte si intravedono bagliori di luce.
La densità d’impianto è di 8900 ceppi per Ettaro. La forma di allevamento è un alberello adagiato a spalliera con una potatura a doppio cordone speronato con tre e quattro speroni per ceppo. Il tutto per facilitare le lavorazioni e cure colturali del tutto manuali.
La terra è grigia, vulcanica, ricca di minerali, fine e soffice. La vegetazione tutt’intorno è rigogliosa e “selvaggia”. Solo la pazzia dell’uomo, la passione ed il rispetto del territorio, ha portato la vite così in alto e il premio e stato grande: “un vino” unico nel pieno rispetto del terroir.
La raccolta avviene da sempre, a metà di ottobre, manualmente. L’uva, raccolta in cassette, grappolo per grappolo, viene lasciata in una cella frigo a -2° C per circa 15 giorni.
Dopo questa fase che permette all’uva di aumentare la sua carica aromatica, viene fatta una seconda cernita per eliminare gli eventuali grappoli rovinati, e posta in pressa intera.
Dopo aver raccolto il mosto si lascia decantare per 48 ore.
Il mosto purificato dalle sostanze più grossolane viene fatto fermentare in serbatoi di acciaio con temperature di 14-16 °C per circa una settimana, dopo di ché parte del nostro mosto, incontra la dolcezza del legno di piccole botti di rovere e il resto, termina la sua fermentazione per un’altra settimana ed in seguito inizia e completa la fermentazione malolattica.
Il vino per circa un anno, affina sul suo “feccino” nobile per peter esprimere il meglio di sé.
Appena versato nel nostro calice il vino ci colpisce per il suo colore oro intenso e brillante, lungo le pareti del nostro calice si aprono piccoli e numerosi archi che ci fanno percepire la forza che esprimerà in bocca. Avvicinandolo al naso colpisce la complessità aromatica che lo contraddistingue, la vaniglia, il miele, il caramello che sono donati dall’affinamento in legno si controbilanciano con note di frutta secca, sciroppata di ananas e albicocca ed infine la nota minerale tipica dei vini figli del vulcano. In bocca si presenta fresco, ampio, voluminoso, dotato di una buona sapidità. Ci lascia soddisfatti di ciò che ci aveva annunciato versandolo nel calice. Consiglio di berlo molto fresco 11° C.
Suggerimenti: abbinare a formaggi stagionati, carni bianche, crostacei.




Parametri delle Categorie: Vino
Colore Bianco
Denominazione vino Sicilia
Marchio IGT



Forse potresti essere interessato a questo(i) prodotto(i)





Ultimo Aggiornamento: Среда, 18 Октябрь 2017 00:12

Usiamo solo cookies tecnici per migliorare la navigazione e statistici anonimi. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information